di , 05/01/2021

Il follow-up dei pazienti è un’attività clinica necessaria in moltissime situazioni patologiche, dove il medico è chiamato a restare in contatto con i suoi assistiti dopo la visita per verificarne lo stato di salute nel tempo, le risposte al trattamento e la comparsa di eventuali complicazioni o episodi avversi. Questi controlli periodici spesso servono a fornire anche informazioni e supporto psicologico alle persone durante il loro percorso di cure.

Generalmente, l’attività di follow-up prevede una presa in carico del paziente continua nel tempo che può durare tutta la vita, per questo è doveroso sfruttare le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie digitali per semplificare e migliorare la gestione dei controlli e restare in contatto con il paziente anche dopo la visita.

Come migliorare il follow-up dopo la visita?

La programmazione e la frequenza dei follow-up dopo una visita è un’attività prevalentemente a carico del Medico di Famiglia (MMG), delegato a coordinare il percorso di cure e assistenza sul territorio e a domicilio dei numerosi pazienti in carico.

Gestirli contemporaneamente non è cosa semplice. Infatti, il medico deve rispondere alle richieste di follow-up che spesso arrivano sui propri contatti personali senza appuntamento, destreggiarsi tra le richieste di visite provenienti anche da più studi medici, controllare l’aderenza delle terapie per ciascun assistito, verificare i controlli in scadenza ed evitare i rinvii non comunicati perché considerati non necessari, e così via.

Dunque, per migliorare le visite di controllo successive e ottimizzare l’impiego del proprio tempo, il medico può affidarsi al follow-up digitale, ovvero effettuare visite mediche da remoto sfruttando servizi di telemedicina. Questa soluzione digitale non si pone l’obiettivo di sostituire il medico nella sua attività, quanto piuttosto di fornirgli degli strumenti da integrare nella routine quotidiana per un efficientamento organizzativo, al fine di poter garantire una maggiore e più capillare tutela della salute dei propri assistiti.

Il follow-up digitale e i suoi vantaggi

Il follow-up digitale offre al medico un canale di comunicazione a distanza strutturato e protetto, attraverso il quale è possibile restare in contatto con il paziente per garantirgli un’assistenza continua in maniera semplice e immediata. Inoltre, consente anche di attivare percorsi di prevenzione e facilitare la tempestività della diagnosi, il monitoraggio dei sintomi e l’evoluzione della malattia senza dover incontrare fisicamente il paziente.

Questa soluzione è particolarmente efficace per patologie croniche o altre condizioni che richiedono un confronto costante con lo specialista come, il telemonitoraggio dei pazienti con infezione da Covid, per esempio.

Nello specifico, il follow-up digitale da remoto offre al medico il vantaggio di:

  • verificare rapidamente alcuni parametri dello stato di salute del paziente in totale sicurezza senza muoversi dal proprio studio o domicilio;
  • ottimizzare i tempi di lavoro perché consente di seguire più pazienti in meno tempo, ridurre le code in ambulatorio ed evitare assembramenti e altre situazioni di rischio;
  • fornire un’assistenza più incentrata sulla persona, sfruttando tecnologie digitali già utilizzate quotidianamente come le video chiamate, utile a coltivare l’alleanza terapeutica tra medico e paziente;
  • rispondere più rapidamente ai bisogni di salute del paziente, che riceverà un riscontro immediato ai suoi dubbi senza uscire da casa o doversi cercare delle risposte su internet;
  • rassicurare il paziente dopo la vista, mostrandosi disponibile a chiarimenti o a fornire prescrizioni mediche, in modo da favorire una certa partecipazione consapevole della persona verso la gestione delle proprie cure ed aumentare il rapporto di fiducia.

Follow-up digitali: da dove cominciare?

Il modo più semplice e concreto per cominciare a programmare le visite di controllo dei pazienti in versione digitale è quello di iscriversi a piattaforme di telemedicina che mettono in condizione il medico iscritto di utilizzare alcuni strumenti innovativi pensati proprio per facilitare la comunicazione con il paziente.

Ad esempio, Paginemediche offre in un’unica interfaccia la possibilità di effettuare i follow-up digitali attraverso la prenotazione di una video visita online. In pratica, in base alle proprie disponibilità inserite in agenda, il medico potrà fissare un appuntamento con il paziente (o il paziente prenotare una visita negli slot liberi) e attraverso pc/smartphone/tablet ci si connette in una “stanza virtuale” il giorno e all’ora stabilita, dove potranno interagire in tempo reale come in una “videochiamata” e scambiare referti, nel pieno rispetto delle regole sulla protezione dei dati sanitari.

In questo modo sarà possibile restare in contatto e relazionarsi più facilmente con il proprio paziente per i successivi controlli in maniera organizzata, garantendogli la continuità delle cure indipendentemente dal luogo in cui ci si trova. Allo stesso tempo, il follow-up digitale permetterà di abbattere i costi e ridurre gli spostamenti, rendendo accessibili le visite da remoto anche a pazienti fragili e vulnerabili o che hanno difficoltà motorie.

Questo modo di interagire non farà altro che migliorare il rapporto con il paziente, il quale si renderà disponibile a sottoporsi a controlli in versione digitale perché non avrà dubbi sulle indicazioni fornitegli dal medico, frutto di un rapporto di fiducia costruito nel tempo.