di , 19/03/2021

Le nuove tecnologie stanno semplificando i processi di gestione e cura del paziente, e in particolare il telemonitoraggio domiciliare e il patient engagement rappresentano due valide risorse che il medico deve sfruttare per offrire un’assistenza sanitaria più personalizzata e partecipativa.

Telemonitoraggio domiciliare: quali vantaggi?

I servizi di telemedicina possono giocare un ruolo strategico nella pratica clinica e favorire i percorsi di diagnosi, gestione, cura e prevenzione di molte patologie.

Il telemonitoraggio domiciliare è una soluzione tecnologica che consente di monitorare da remoto lo stato di salute di pazienti fragili, deospedalizzati o malati cronici, spesso anziani, direttamente dal proprio domicilio. Grazie a dispositivi connessi in rete e a piattaforme di condivisione dei parametri clinici online, il medico può tenere costantemente sotto controllo l’andamento della patologia e verificare in tempo reale l’aderenza terapeutica dei suoi assistiti.

Sulla base dell’evoluzione dei dati quotidianamente aggiornati a domicilio, il medico sarà chiamato ad intervenire solamente in caso di scostamenti e anomalie dei parametri rilevati.

I vantaggi del telemonitoraggio dello stato di salute dei pazienti da remoto sono moltissimi per il medico, e in particolare consente di:

  • garantire un’assistenza sanitaria continuativa interamente gestita da remoto;
  • raccogliere parametri clinici aggiornati in tempo reale in tutta sicurezza;
  • monitorare l’aderenza al trattamento terapeutico e la corretta assunzione dei farmaci;
  • aumentare la compliance terapeutica;
  • risparmiare tempo e semplificare la raccolta di importanti parametri vitali di molti più pazienti contemporaneamente;
  • verificare l’appropriatezza della terapia visualizzando la storia delle misurazioni effettuate;
  • abbreviare o evitare l’ospedalizzazione controllando il paziente a domicilio tramite dispositivi medicali digitali.

Perché coinvolgere attivamente il paziente?

Il processo di modernizzazione della medicina sta spostando i sistemi di cure sempre più vicino ai bisogni dei pazienti grazie alle nuove tecnologie, allo scopo di garantire un’assistenza super personalizzata e predittiva delle principali patologie.

Per massimizzare questi risultati è diventato quindi prioritario valorizzare e promuovere il patient engagement, ossia il ruolo attivo che i pazienti devono svolgere nel proprio percorso di salute.

L’obiettivo è quello investire il paziente di più autonomia e proattività nella gestione del proprio percorso di salute e cura, perché è dimostrato che pazienti più coinvolti sono:

  • più responsabili, attenti nei processi preventivi e consapevoli dei rischi per la propria salute;
  • maggiormente in grado di riconoscere i segnali sospetti e allertare il proprio medico;
  • ambasciatori del proprio stile di vita verso le persone più vicine.

Al contrario, persone poco coinvolte nel processo di cura rischiano di incorrere maggiormente in ricadute e/o aggravamenti rispetto ai pazienti con coinvolgimento alto.

scopri medico digitale

Patient engagement nel telemonitoraggio domiciliare

Adesso che il digitale consente al paziente di connettersi rapidamente col medico da remoto, e mostrare e condividere i propri dati in rete, è ancora più necessario promuovere il coinvolgimento attivo del paziente nel telemonitoraggio domiciliare.

Col telemonitoraggio da remoto il paziente, incoraggiato e supportato a distanza dal medico, potrà raccogliere autonomamente da casa (anche con l’ausilio di apparecchi) alcuni parametri di salute e trasmettere i valori misurati direttamente al medico per tenere traccia dell’evoluzione della patologia.

In questo modo, il paziente sarà maggiormente ingaggiato nel percorso di cure, consapevole che per raggiungere dei risultati è necessario che diventi più partecipativo, aumentando la sua aderenza alle indicazioni terapeutiche fornite dal medico.

Con questa procedura da remoto, anche per il medico sarà più semplice attuare interventi continui sul paziente che ne migliorano la qualità delle cure e potenziare il controllo di alcuni parametri vitali.

Come ottenere migliori risultati assistenziali

Ripensare all’assistenza sanitaria, alle terapie e alla prevenzione alla luce della trasformazione digitale e della potenza dei dati è un atto necessario per migliorare la vita delle persone.

Pazienti cronici, anziani, persone fragili e anche pazienti Covid possono essere seguiti regolarmente a domicilio grazie a strumenti di telemonitoraggio domiciliare con risultati eccellenti sulla salute dei pazienti.

Grazie al servizio di telemonitoraggio domiciliare di Paginemediche, ad esempio, il medico può acquisire da remoto i principali parametri vitali inseriti direttamente dal paziente o acquisiti tramite dispositivi digitali e monitorare, giorno dopo giorno, l’andamento di salute del paziente Covid. Solamente in caso di anomalie il sistema invierà un alert al medico per la valutazione di un intervento immediato.

In questo modo, viene garantita un’assistenza sanitaria molto personalizzata e partecipativa, con interventi continui sul paziente che ne migliorano la qualità delle cure.

scopri medico digitale